martedì 30 marzo 2010

Il popolo viola verso il meeting nazionale. Su Facebook il bando per realizzare l'evento

Hanno pubblicato il bando sulla pagina ufficiale e adesso per i viola del No Berlusconi Day inizia la grande marcia verso il primo meeting nazionale del popolo viola che dovrebbe coinvolgere -secondo i promotori- un migliaio di cittadini, decine di gruppi locali ed esteri, personalità della cultura ed esponenti della società civile. Il bando, che scade il 25 aprile, è rivolto ai gruppi locali che intendono ospitare il meeting. I requisiti? Produrre un progetto valido per la realizzazione dell'evento ma, soprattutto, mettere chunque nelle condizioni di parteciparvi. Per questo verrà privilegiato il progetto che meno grava sulle tasche dei partecipanti a partire dai costi di alloggio e viaggio. All'inidirizzo e-mail del meeting (violameeting@hotmail.it) sono già arrivati centinaia di messaggi. Tanto l'entusiasmo,tantissime le richieste di informazioni e le offerte di collaborazione che provengono da gruppi e cittadini. Un altro test per il popolo del No-B Day che stavolta dovrà cimentarsi con la prova più difficile: gettare le basi per il futuro del popolo viola.

Il bando

23 commenti:

  1. a gennaio a napoli si era deciso un meeting per il 20 di marzo. erano anche stati definiti diversi gruppi di discussione e individuati i partecipanti. tutto andato in malora senza avvisare nessuno. chi annulla gli impegni presi e chi decide i cambiamenti ? chiedo e mi aspetto una risposta.
    graziano borniotto

    RispondiElimina
  2. Quello che sta succedendo è una cosa gravissima,il governo,il nano ed i suoi amici sono ritornati a tuonare contro i magistrati dicendo che faranno la riforma della giustizia,e che accellereranno i tempi per approvare la legge sulle intercettazioni cosi' le indagini non partiranno più,cosi' non si potrà scoprire più niente,adesso per giunta ci vogliono rubare la memoria,infatti nei lòibri dell'anno prossimo hanno tolto la resistenza,insomma mi rivolgo a te ed al Popolo Viola,ma insomma vogliamo ritornare a scendere in piazza a gridare il nostro dissendo verso questo governo anticostituzionale,non serve scendere in piazza e spendere dei soldi per il palco,possiamo scendere anche in piazza senza affittare e montare nessun palco.

    RispondiElimina
  3. Quello che sta succedendo è una cosa gravissima,il governo,il nano ed i suoi amici sono ritornati a tuonare contro i magistrati dicendo che faranno la riforma della giustizia,e che accellereranno i tempi per approvare la legge sulle intercettazioni cosi' le indagini non partiranno più,cosi' non si potrà scoprire più niente,adesso per giunta ci vogliono rubare la memoria,infatti nei lòibri dell'anno prossimo hanno tolto la resistenza,insomma mi rivolgo a te ed al Popolo Viola,ma insomma vogliamo ritornare a scendere in piazza a gridare il nostro dissendo verso questo governo anticostituzionale,non serve scendere in piazza e spendere dei soldi per il palco,possiamo scendere anche in piazza senza affittare e montare nessun palco.

    MA INSOMMA CHE COSA CI VUOLE PER RITORNARE A SCENDERE IN PIAZZA PER ME GIA' DOPO TUTTO QUESTO HE HO DETTO QUI SOPRA ALL'INIZIO DEL MESSAGGIO,PER ME TUTTO QUESTO BASTA E AVANZA PER SCENDERE IN PIAZZA E FAR PRESSIONI SULL'OPINIONE PUBBLICA.

    RispondiElimina
  4. Le colpe non sono unicamente dei politici, ma vanno principalmente ravvisate nell'astensionismo al voto, nella mancanza di compattezza da parte di tutta la sinistra, nell'assenza di programmi sintetici e di azioni mirate e concrete sul territorio, nella perpetua presenza di pseudo leader che continuano a bruciare consensi.
    Ditemi dove si fa il meeting.
    Massimiliano Tarasconi

    RispondiElimina
  5. Sono d'accordo che le colpe sono anche degli astensionisti,ma ciò non siginifica che noi e anche il Popolo Viola non debba scendere per protestare in piazza,dopo che vogliono fare la riforma della giustizia solo per mettere i magistrati sotto il potere politico,e vogliono fare la legge sulle intercettazioni solo perchè vogliono fermare le intercettazioni,e dopo che vogliono cancellare la resistenza nei libri del liceo.

    RispondiElimina
  6. Ha ragione ritorniamo in piazza davanti o emglio davanti il Parlamento,basta dopo questo scempio che sta avvenendo.

    RispondiElimina
  7. Si è vero scendiamo in piazza Berlusconi ed i suoi stanno facendo l'impossibile per chiudere i conti chehanno in sospeso con la giustizia e con ancora quel popolo che dice di no a questo regime,e allora noi che aspettiamo cerchiamo di fare anche l'impossibile per dire anche noi no a tutto questo sta succedendo.

    RispondiElimina
  8. Torniamo in piazza

    RispondiElimina
  9. Basta parole dobbiamo agire

    RispondiElimina
  10. Ci vuole una grande manifestazione contro la riforma della giustizia di Alfano che vanificherebbe il lavoro dei magistrati. Vogliono "permettere" le intercettazioni telefoniche solo per "gravi indizi di colpevolezza". Ma cazzo le intercettazioni servono proprio a scoprire gravi indizi di colpevolezza!!! Se questi ultimi ce li hai già allora a cosa serve intercettare? A quel punto devi procedere penalmente. Tutto questo serve solamente a mettere il bavaglio alla magistratura affinchè non scopra la corruzione dilagata come un cancro nelle loro istituzioni e la commistione tra mafia e politica.
    Jorkyt

    RispondiElimina
  11. Cari ragazzi il vero problema è San Precario che continua dal suo anonimato ad essere contrario alla libera organizzazione democratica del Movimento Viola con le sue iniziative verticistiche.
    Cosa non si fa per mantenere il proprio potere.
    E ci sono 260.000 boccaloni che continuano a seguire il santone.
    Avremmo dovuto essere oggi ben oltre i 580.000 del Pomodoro ed invece eccoci qui col Movimento disintegrato in mille rivoli, una tenace Resistenza Viola che non riconosce il santone, i responsabili viola toscani cacciati dalla pagina facebook amministrata dal fantoccio che sopporta di veder criticato il suo anonimato e la sua gestione assolutistica della pagina.
    Spero proprio che capisca e faccia un passo indietro.
    Un caro saluto

    Sandro Di Carlo alias Stato Laico
    http://www.facebook.com/stato.laico

    RispondiElimina
  12. Caro di Carlo alias non so che. Sono settimane che scrivi a tutti i simpatizzanti del popolo viola promettendo cariche dirigenziali a chi aderisce alle tue cazzate. Ma nonostante questo devo dirti che non sei una preoccupazione,ne per il popolo viola ne per San precario. Naturalmente troverai qualche fenomeno da baraccone come te,che appena sente parlare di cariche balza in piedi con la sedia attaccata al sedere pronta a aderire a qualsiasi cosa. Ti auguro un buon raccolto di pomodori,cicoria e lattuga, e per che no, anche qualche carciofo come te!

    RispondiElimina
  13. Cara Ottavia ma di che cariche dirigenziali vai cianciando?
    Ti sei bevuta il cervello?
    Rispondi nel merito.
    Non è grazie alla gestione assolutista del Santo Fantoccio che siamo ancora al palo?
    Se avesse un po' di dignità se ne sarebbe andato fuori dalle balle ed avrebbe fatto sviluppare democraticamente il Movimento, invece sta li a crogiolarsi tra i suoi accoliti boccaloni appecorati ai suoi capricci.

    RispondiElimina
  14. Carlo Alias.Ho fondato una pagina Il Movimento Viola.
    Secondo me la prossima grossa manifestazione del Popolo Viola deve nascere dai gruppi locali e non essere imposta dal Santo Fantoccio.
    Questa la pagina che ho appena creato come Stato Laico (6.200 fan) che per ora è vuota e la possiamo costruire insieme.
    Se aderire vi faccio amministratori.
    Una volta costruiti tutti i link ai gruppi locali lasceremo l'amministrazione alle persone democraticamente elette dalla rete.
    Che ne dite?
    Questo e il tuo messaggio che ai mandato.chiedi una risposta sul merito?eccola.E grazie a San precario e ai suoi collaboratori se esiste e prospera il popolo viola (siamo a 265 mila)siamo al palo? non vorrei essere volgare,ma il palo lo avete preso voi nel bipppp. Ottavio

    RispondiElimina
  15. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  16. Caro Ottavio il palo nel culo lo ha preso tutto il Movimento Viola grazie agli appecorati al Santo Fantoccio come te che ancora non hanno capito che avremmo dovuto essere già ben più dei cazzoni del Pomodoro(590.000)mentre invece non siete neanche la metà.
    Ti sembra una cosa logica? Non credi che sia assurdo che un movimento che ha avuto una risposta mediatica enorme dalla manifestazione del 5 dicembre sia rimasto in questo stato?
    Non ti sfiora l'idea che il Santo Fantoccio con i suoi capricci (vedi la decisione di organizzare la manifestazione del 27 febbraio senza consultare minimamente i gruppi locali e bannare quelli che si incazzavano sulla pagina da lui gestita in modo assolutista) sia il principale artefice di questa debacle?
    03 aprile 2010 10.09

    QUESTA VOLTA SAN PRECA' NON ME LO CANCELLA'

    RispondiElimina
  17. ORGANIZZARE UN GRANDE MEETING, ANCHE IN UN CAMPEGGIO, IN UN BOSCO, RICORDATE SAN FRANCESCO E I PRIMI FRANCESCANI? OPPURE BUDDHA E I SUOI DISCEPOLI, O GESÙ COL DISCORSO DELLA MONTAGNA? SCEGLIERE UN COORDINAMENTO-BASE DI NOVE PERSONE VALIDO PER SEI MESI. SCEGLIERE TRE AMINISTRATORI E UNA BANCA DOVE FAR CONFLUIRE LE OFFERTE PER SOSTENERE IL MOVIMENTO.
    IL CONTO CORRENTE DOVRÀ ESSERE INTERNAZIONALE, AFFINCHé PARTECIPINO ANCHE I RESIDENTI ALL'ESTERO.
    GLI AMMINISTRATORI SI IMPEGNANO PER ISCRITTO A RENDERE CONTO DEL BILANCIO OGNI TRE MESI. IL COORDINAMENTO DECIDERÀ PER TUTTI PER SEI MESI, IN BASE A UN MANIFESTO PROGRAMMATICO COMUNE CHE USCIRÀ DAL GRANDE MEETING NAZIONALE. ALCUNI PUNTI:
    1 - DIFESA ESTREMA DELLA COSTITUZIONE;
    2 - MODIFICA DELLA LEGGE ELETTORALE CON ELEZIONE DIRETTA DEI CANDIDATI;
    3 - ISTITUZIONE DEL REDDITO MINIMO SOCIALE PER GLI INDIGENTI, COME IN GERMANIA, FRANCIA E LE ALTRE NAZIONI CIVILI EUROPEE.
    4 - ENERGIE ALTERNATIVE;
    5 - COMMISSIONE DI VERIFICA DEGLI EVENTUALI BROGLI ELETTORALI.
    6 - REFERENDUM PER ABROGARE UNA SERIE DI LEGGI PORCATA.
    7- COSTITUIRE UN COORDINAMENTO UNICO PER FEDERARE IL MEGLIO DEI PARTITI E DEI MOVIMENTI E PROGRAMMARE INSIEME, UNITARIAMENTe AZIONI DI LOTTA DECISA E DEMOCRATICA CONTRO IL REGIME.
    Questo mi sento di proporre.

    RispondiElimina
  18. Il post d’anonimo, dimostra ancora una volta, che non importa avere un nome o metterci la faccia, per fare proposte concrete e condivisibili. A nome mio e del popolo viola pistoia e valdinievole, approviamo e facciamo nostro il post di qui sopra.

    RispondiElimina
  19. Per Ottavio:
    il tuo mi sembra un Blog veramente intelligente. Grazie dell'approvazione del mio post.
    Vorrei permettermi di suggerirti qualcosa: non cedere energie a probabili infiltrati e provocatori, vai diritto all'obiettivo. Berlusca insegna: lui è quasi l'unico italiano che fa i fatti (suoi) e li fa bene (dal suo punto di vista) lui unisce le forze ed ha degli obiettivi fissi: scardinare i poteri e creare un regime. Quasi tutti gli altri italiani e sopratutto la cosidetta opposizione non fa altro che litigare e spaccare il capello. Quello che ha capito il CLN e lo spirito unitario di lotta sembra (ahime!)che sia propria il Berlusca. Sonia Alfano, De Magistris, Niki Vendola, sono le tre persone intorno alle quali si potrebbe organizzare un movimento serio e duraturo, naturalmente appoggiati dal popolo viola tramite un coordinamento serio ed efficiente nello spirito del Mahatma Gandhi.
    Auguri e ogni bene.

    RispondiElimina
  20. Ragazzi leggere tutto quel che scrivete è incredibile... ho una certa età... non posso passare i miei ultimi anni qui sopra... Comunque ben venga tutta questa frenesia! Meglio il vostro interesse che l'essere abulici davanti al Grande Fratello! Per quanto NON capisca proprio la necessità delle parolacce.... Detto questo, come già ribadito, il Popolo Viola Torino non si sogna nemmeno di presentare un progetto per organizzare il meeting nazionale, la nostra pagina, ma non noi come movimento, è nata solo il 7 marzo e stiamo ''lentamente'' organizzandoci! Ma saremo felici di poter partecipare ovunque si decida di farlo! Oddio in un bosco per i non giovanissimi potrebbe essere un ''problema'' ma ci si adatterà! Continuamo così! Non buttiamo la spugna! Un abbraccio a tutti
    Elena
    Popolo Viola Torino

    Ps. Ribadisco quanto ritengo fondamentale nel codice del PV
    . Siamo contrari alla legge elettorale attuale (di fatto un parlamento di nominati)
    . Siamo contro il conflitto di interesse
    .I pilastri della costituzione devono rimanere svincolati tra loro solo così si garantisce la democrazia (per pilasti si intendono ovviamente i tre poteri: esecutivo, legislativo e giudiziario)
    . l'informazione DEVE essere libera e autonoma (con il conflitto di interesse questo punto fa persin ridere....)


    http://www.facebook.com/profile.php?ref=profile&id=1119855370

    RispondiElimina
  21. Ma perchè vi infastidisce tanto l'anonimato del fondatore? Io lo trovo addirittura romantico. Noi dobbiamo andare avanti con le nostre gambe... nessuno ci obbliga a fare nulla, se possiamo aderiamo, se non possiamo, non aderiamo... dov'è il problema? Mah....

    RispondiElimina
  22. Costituire un coordinamento omogeneo nazionale,costituire coordinamenti reglionali e provinciali. Città per città, paese per paese. Un movimento d'opinione, di pace e di lotta democratica. Difesa ad oltranza della Costituzione, bandiera italiana e punti base di lotta democratica tutto redatto in un manifesto da rispettare e da seguire. Prendere contatto con tutti gli altri movimenti in Italia che siano per la vera democrazia e per i valori morali e civili.
    Sonia Alfano, Niki Vendola, Luigi de Magistris e Saviano potrebbero collaborare e costituire un comitato promotore di Salvezza nazionale. Non state a spaccare il capello. L'unico italiano veamente del fare (a modo suo) sembra essere Berlusconi. Gli altri lottano l'uno contro l'altro, l'atomo si separa dall'atomo. I comunisti dai comunisti, il popolo viola dal popolo viola, io sono meglio di te, noi siamo meglio degli altri, ecc. ecc. protagonismo, individualismo, menefreghismo, idiotismo, immaturità. Cosi si è resa possibile questa grande anomalia che è l'Italia. È tutto ridicolo. Svegliamoci, uniamoci e coordiniamo il da fare. Prima che sia troppo tardi. Tra pochi anni avremo Berlusconi Presidente d'Italia, Bossi Presidente del consiglio e una serie di leggi che non ci faranno respirare. Già adesso respiriamo la metà. Svegliamoci!

    RispondiElimina
  23. Non ne posso proprio più di un governo composto da uomini corotti vampiri che vivono nella illegalità con stipendi da favola pagati dalle tasse dei pensionati e da chi ha un reddito fisso.chiedo le dimissioni di Berlusconi perchè non lo riconosco come presidente di Fitto Cosentino Matteoli Bertolaso Verdini Bossi e Maroni

    RispondiElimina

Archivio blog